Disdetta

Cessazione della fornitura (disdetta)

Recandosi presso uno sportello ACQUEDOTTO SAN LAZZARO o scaricando l’apposito modello dal sito e inoltrandolo via posta, fax o e-mail, l’intestatario del contratto può richiedere la cessazione della fornitura idrica, con conseguente piombatura/rimozione del contatore e addebito dei consumi registrati fino al momento dell’effettiva interruzione dell’erogazione.
Una volta ricevuta la richiesta di cessazione, gli operatori di ACQUEDOTTO SAN LAZZARO fisseranno con il cliente un appuntamento per procedere alla piombatura/rimozione del contatore.
Il cliente è tenuto a fornire il nominativo e il numero telefonico del referente per l’appuntamento.
Il contratto si intende cessato dal momento in cui avviene l’operazione di piombatura/rimozione del contatore.
La cessazione della fornitura è gratuita.
Il cliente è inoltre tenuto a fornire un recapito per la ricezione dell’ultima bolletta.